EAU: Secondo la Shari’a picchiare moglie e figli è legittimo

Emirati Arabi Uniti – Secondo una sentenza emessa dalla Corte Suprema degli Emirati Arabi Uniti, gli uomini che vivono sotto la Shari’a – legge islamica – possono picchiare le loro mogli e i loro figli, a patto che non lascino lividi visibili sui loro corpi. La violenza deve essere attuata solo in caso che altre forme di punizione come rimproveri verbali e astensione dal rapporto sessuale non abbiano portato a nessun risultato.

La sentenza è stata emessa da un caso nel quale un uomo ha schiaffeggiato la moglie e la figlia 23enne, lasciando sui loro volti segni e lividi.
Anche se la Corte Suprema ha confermato il diritto dell’uomo di picchiare la moglie ha comunque dichiarato che in questo caso l’uomo ha abusato della sua autorità.

Dopo la sentenza, Human Rights Watch ha chiesto al governo di abrogare tutte le leggi discriminatorie comprese le eventuali sanzioni sulla violenza domestica.

Nadya Khalife, ricercatrice della Human Rights Watch per i diritti delle donne in Medio Oriente ha affermato che: “La sentenza emessa dalla Corte Suprema degli Emirati Arabi Uniti è la prova che le autorità ritengono che la violenza contro le donne e i bambini sia parzialmente accettabile, ma noi sappiamo che la violenza domestica non deve essere mai tollerata.. Tali disposizioni sono palesemente umilianti per le donne e rappresentano un grave rischio per il loro benessere”.

Secondo la CNN, molti esperti affermano che è contro la legge islamica permettere al marito di picchiare la propia moglia, tuttavia, questo tipo di legge è molto complessa e può venir interpretata in moltemplici forme.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...