Emad Bahavar e Amir Hossein Kazemi: si trovano sotto estrema pressione per estorcere loro confessioni

ENGLISH FRENCH

Dopo soli 10 giorni dal suo trasferimento in una cella che condivideva con altri tre prigionieri Emad Bahavar adesso si trova in isolamento e il suo diritto alle visite è stato revocato.

Il trasferimento è avvenuto dopo l’irruzione nella cella, che Bahavar condivideva con Jafar Panahi, da parte di agenti dei servizi segreti, i quali stavano cercando macchine fotografiche.

Ci è stato riferito che Bahavar e Amir Hossein Kazemi, entrambi fanno parte del “Movimento per la libertà dell’Iran”, stanno subendo pressioni durante gli interrogatori, questo per estorcere loro una confessione davanti alle telecamere.

Bahavar e Kazemi rimangono tutt’ora in carcere nonostante la loro pena detentiva sia scaduta da 15 giorni.
Alle rispettive famiglie e avvocati non è permesso consultare gli atti riguardanti i loro arresti e inoltre sono stati minacciati dalle autorità.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...