Per Shirin Alam Hooli a breve si prevedeva il rilascio

ENGLISH

Secondo fonti all’interno dell’Iran, per Shirin Alam Hooli, giustiziata il 9 maggio 2010, si prevedeva il rilascio a breve.

La seguente è una lettera giunta insieme alla notizia:

Cari amici, ho ricevuto questa notizia da fonti all’interno dell’Iran e all’interno delle Guardie rivoluzionarie.

I dettagli di questa notizia sono stati già trasmessi alle agenzie di stampa internazionali, quindi è possibile pubblicarla:

Per Shirin Alam Hooli, giustiziata il 9 maggio 2010 insieme a quattro altre persone, era stato previsto il rilascio o almeno la riduzione della pena.

Due anni fa Shirin è stata torturata e violentata più volte, dalle Guardie rivoluzionarie. In seguito a questi maltrattamenti psicologici e fisici, l’Ufficio del Procuratore di Tehera, ha suggerito alla madre di Shirin di chiedere alla figlia di mantenere il silenzio sui fatti avvenuti in carcere.
Shirin promise allora di non parlare, ma dal carcere fece pervenire delle lettere scritte in lingua curda, firmate come “Serkeftin” che in curdo significa vittoria. Questo fece cambiare idea alle autorità per quanto riguardava il suo rilascio.

In una seduta con il rappresentante della procura di Teheran (Mortazavi in quel momento) Shirin ha sostenuto di essere stata ripetutamente violentata ed ha chiesto che venisse aperto un caso.

Dopo la seduta, fu illegalmente condotta alla forca.
Secondo un testimone, quando Shirin ha capito quello che stava succedendo ha supplicato di parlare con la madre per l’ultima volta, ma i rappresentanti della Procura non glielo hanno permesso, non le hanno neanche permesso scrivere le sue ultime volontà.

La stessa fonte aggiunge: “Proprio come tutte le altre esecuzioni, anche quelle del 9 maggio sono state riprese da un rappresentante del ministero dell’Intelligence. Questi ultimi non hanno però permesso di riprendere le scene in cui Farzad Kamangar scandiva slogan di “Morte a Khamenei” e “Viva la libertà” intanto che i suoi aguzzini gli mettevano il cappio al collo.

traduzione di: forafreeiran

Tutto il materiale di questo blog può essere distribuito liberamente, vi preghiamo solo di indicare il link del nostro blog

Annunci

One comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...