Iran: secondo Ebrahim Bahari, solo la castità ci può salvare dalle calamità naturali

Ebrahim Bahari, consulente dell’Agenzia Metereologica iraniana ha affermato che quando fenomeni come carestia, siccità, terremoti, alluvioni, pioggia e neve accadono in maniera non naturale, la colpa è dei “peccati” che ci sono nella società.
In un’intervista rilasciata al ILNA Ebrahim Bahari ha detto che il Ministero dell’Interno richiede a tutte le Organizzazioni Indipendenti di formare dei comitati per tutelare la vita dei cittadini.
In seguito alla richiesta del Ministero dell’Interno, l’Agenzia Metereologica ha già formato questi comitati, i quali saranno responsabili della promozione della castità e del velo.
Bahari continua dicendo che la castità va osservata non solo dalle donne ma bensì anche dagli uomini, per proteggere tutta la popolazione dai peccati.
In risposta alla domanda se la diffusione del peccato nel paese può aumentare il rischio di catastrofi naturali, Bahari conferma quello che Ahmadinejad aveva già detto poco giorni fa, la sua risposta è un netto sì, così Bahari: “Se l’hijab venisse portato da tutte le donne e la castita fosse preservata da tutti ci sarebbero meno calamità naturali.”
Bahari prosegue “I paesi con un alta percentuale di peccato devono aspettarsi anche molte calamità naturali”. Il Consulente ha fatto anche un esempio, quello della Turchia, dicendo che il terribile terremoto avvenuto alcuni anni fa in Turchia è stato provocato dal livello sempre maggiore di peccati in questo paese.

Annunci

One comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...